Eventi a Vigevano:

Cerca nel sito

Cerca telefono

cognome o nome azienda

Videonews


05/10/2022 09:42
In trasferta da Gambolò a Broni per rubare il portafogli agli anziani, ma questa volta, alla banda di ladri da marciapiede è andata male: sono stati fermati e denunciati dai carabinieri mentre tornava in Lomellina dopo la scorribanda. A finire nei guai sono stati due donne di 37 e 20 anni di Gambolò e due uomini di 41 e 21 anni residenti tra Gambolò e Vigevano: tutti sono volti noti alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio ad eccezione della donna più giovane, ancora incensurata. Finché almeno non è stata fermata a Garlasco l’altra mattina dai carabinieri mentre tornava a casa da Broni con gli altri componenti del gruppetto malavitoso. L’identificazione è stata possibile grazie al fatto che, poche ore prima la loro auto era stata vista dileguarsi da diversi avventori del supermercato Gulliver di Broni nel parcheggio antistante, dove una donna di 87 anni stava chiedendo aiuto dopo essere stata derubata. Erano stati loro ad accorrere in suo aiuto e qualcuno capendo subito cos’era accaduto aveva preso il numero di targa dalla presunta vettura dei ladri e chiamato i carabinieri. La vittima del furto aveva spiegato che era stata avvicinata con modi gentili da una giovane, che le aveva fatto intendere di conoscerla bene e subito le aveva buttato le braccia al collo con affetto. Cosi facendo, con estrema destrezza, però, le aveva sfilato il portafogli al cui interno c’erano 30 euro. Mentre i quattro venivano fermati a Garlasco, la povera anziana veniva chiamata in caserma a Broni dove le venivano mostrate le foto segnaletiche che lei ha riconosciuto senza esitazioni. “Per gli anziani, qualora si venisse avvicinati, a qualsiasi titolo, da persone che non si conoscono, anche se apparentemente ben intenzionate o dai modi gentili e comunque per ogni minimo dubbio - raccomandano i Carabinieri - contattino con fiducia e tempestività il 112, al fine di permettere alle forze dell’ordine di intervenire per tempo e con incisività”.