Eventi a Vigevano:

Dal 12-11-2022 al 04-12-2022
ENIGMI VISIVI
Dal 25-11-2022 al 27-11-2022
NON SEI SOLA 2.0
Dal 04-12-2022 al 04-12-2022
Presentazione del libro: LUDOVICO IL MORO - Il Duca di Vigevano
Dal 04-12-2022 al 04-12-2022
INTO THE WINDS LA DANZA PERFETTA
Dal 10-12-2022 al 18-12-2022
SIMONETTA CHIERICI: Piante e insetti della macchia e delle garighe mediterranee

Vedi tutti

Grazie a

Cerca nel sito

Cerca telefono

cognome o nome azienda

Videonews


30/09/2022 20:02
Un passaggio di testimone al termine della legislatura. Sarebbe questo, secondo la vicepresidente di regione, Letizia Moratti, l’impegno che il governatore Attilio Fontana aveva preso quando, nel gennaio del 2021, le aveva offerto di entrare come suo numero due, oltre che come assessore al Welfare.
Frasi che incendiamo il clima interno al centrodestra in vista della tornata elettorale. La tensione ai vertici di regione Lombardia è ai massimi storici.
La crisi tra Moratti e Fontana, le cui avvisaglie erano già ben presenti, è precipitata nella serata di giovedì, quando la vicepresidente ha affermato di essere stata chiamata da Fontana in un momento difficile, quello della pandemia, e di aver accettato «per responsabilità e amore verso la mia regione, con l’impegno parallelo di un passaggio di testimone a fine legislatura». In questo senso, Moratti ha spiegato di aver lavorato, in questo anno e mezzo, alla costruzione di una rete civica. Ma ora – ha aggiunto – è tempo che la coalizione faccia chiarezza.
Insinuazioni che però Fontana rispedisce al mittente, sottolineando di non aver mai promesso a nessuno un passaggio di testimone, che comunque non sarebbe nelle sue disponibilità, «dal momento che non si tratta di cariche ereditarie». Nei corridoi di Palazzo Lombardia però non si respira certo un bel clima ed è intenso l’odore di resa dei conti.
Che la situazione sia precipitata lo dimostra il comunicato della Lega, in cui il coordinatore Lombardo, Fabrizio Cecchetti, ribadisce che non c’è tempo da perdere con dubbi, polemiche o ambizioni personali. «Avanti con Attilio Fontana e la sua squadra – aggiunge – che è stata premiata da oltre il 50% dei voti anche domenica scorsa. Se qualcuno ha cambiato idea o squadra si faccia da parte».