Eventi a Vigevano:

Dal 26-05-2024 al 15-09-2024
Appuntamenti Musicali a San Dionigi
Dal 08-06-2024 al 21-06-2024
NOT(T)E IN CATTEDRALE
Dal 15-06-2024 al 02-07-2024
Vincenzo Parea - UNIVERSI CROMATICI
Dal 15-06-2024 al 30-06-2024
CASACRILICO
Dal 18-06-2024 al 21-06-2024
Torna la Festa della Musica

Vedi tutti

Grazie a

Cerca nel sito

Cerca telefono

cognome o nome azienda

Videonews


21/09/2023 17:24
È in coma il poliziotto penitenziario di 28 anni che, per inseguire un detenuto fuggito dalla finestra dell'Ospedale San Paolo di Milano, è caduto nell'intercapedine a testa in giù ferendosi in modo gravissimo, con una frattura della colonna vertebrale e trauma cranico.

I primi soccorsi sono stati prestati all'agente, in servizio nel carcere di San Vittore, nell'Ospedale San Paolo dove è precipitato da una finestra. Lì è stato immediatamente soccorso dagli operatori di PS, stabilizzato ed intubato. Il clinico quadro, conseguente alla "caduta accidentale","presentava frattura cranica, emorragia cerebrale, contusioni cerebrali, fratture vertebrali e contusioni polmonari", si riferisce il bollettino del San Carlo, dove poi il poliziotto è stato trasferito. Ora è ricoverato in rianimazione "in attesa di effettuare i successivi controlli radiologici per verificare l'evoluzione delle lesioni e del quadro clinico".

Era ristretto nel carcere di San Vittore il detenuto Mordjane Nazim, palestinese, 32 anni. L'11 agosto era finito in carcere dopo essere stato arrestato dalla Squadra Mobile per aver rapinato una persona del Rolex ed era in attesa di giudizio. Il detenuto si trovava al San Paolo da mercoledì sera per le ferite riportate in seguito a una lite avvenuta nel carcere di San Vittore. L’uomo sarebbe stato portato d'urgenza al pronto soccorso in un reparto ordinario, non quello destinato ai carcerati.

Proprio da quel reparto, all’alba, è fuggito dalla finestra di un bagno dall'ospedale San Paolo di Milano. Quando i poliziotti che lo piantonavano - sembra che fossero due - si sono resi conto che si era chiuso dentro hanno forzato la porta. A quel punto uno dei due agenti ha scavalcato la finestra, precipitando però per una decina di metri.