Eventi a Vigevano:

Dal 21-03-2024 al 21-04-2024
IMMAGINARE IL MUSEO
Dal 06-04-2024 al 18-05-2024
FREEDOM – Cambio Spazio
Dal 10-04-2024 al 21-04-2024
COM'ERI VESTITA?
Dal 16-04-2024 al 07-05-2024
LABORATORIO DI AUTORITRATTO FOTOGRAFICO con Irene Interlandi
Dal 19-04-2024 al 19-04-2024
LE ORIGINI DEL CAMBIAMENTO

Vedi tutti

Grazie a

Cerca nel sito

Cerca telefono

cognome o nome azienda

Videonews


29/02/2024 14:36
Da una parte l'endorsement del presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, secondo cui Fracassi andrebbe ricandidato, dall'altra gli equilibri interni alle segreterie dei partiti. Si gioca su più fronti la partita politica per il nome del candidato sindaco del centrodestra a Pavia. Le parole di Fontana, pronunciate a margine di un evento a Milano, sembravano aver ridato corpo alle ambizioni del Carroccio di ripresentare il sindaco uscente alle amministrative del prossimo giugno, una linea che aveva già proposto il segretario provinciale Jacopo Vignati nei giorni scorsi.

Le trattative, però, non sono affatto semplici. Dopo l'incontro di martedì sera tra le segreterie di Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia - a cui hanno preso parte anche Noi Moderati e Pavia Ideale - la situazione è ancora più complicata di prima. Nel corso della riunione il nome di Fracassi è stato nuovamente riproposto, ma gli alleati non sono d'accordo con la sua ricandidatura. Il segretario Vignati ha preso atto del veto e passerà ora la palla ai vertici regionali. Che la situazione interna alla maggioranza e alla stessa Lega sia piuttosto delicata, del resto, lo dimostrano i 14 consigli comunali saltati e le tante tensioni in aula durante la discussione sul bilancio.

Due settimane fa, al termine del primo incontro dedicato alle prossime elezioni, le segreterie provinciali dei partiti di centrodestra avevano spiegato che il nome del candidato sindaco sarebbe stato deciso proprio dopo l'approvazione del documento finanziario. A tre mesi dal voto, però, il nome ancora non c'è. Nei giorni scorsi era emersa la possibilità di una candidatura "civica", cioè quella dell'ex segretaria generale della Cisl Pavia-Lodi, Elena Maga: la stessa Maga ha però declinato l'invito. Il rebus sul candidato sindaco, insomma, sembra ancora lontano dall'essere risolto: una situazione che rischia seriamente di minare la campagna elettorale della maggioranza uscente.