Bando Innodriver III Edizione Regione Lombardia: Il progetto "Smart Training 2.0"

  • Categoria: Progetti Aperti
  • Pubblicato: Lunedì, 12 Luglio 2021 15:07
  • 12 Lug

Vigevano Web srl è il Centro Ricerche e Trasferimento Tecnologico (CRTT) accreditato QuESTIO individuato da ISICO TECNOLOGIE SERVIZI S.R.L. per la realizzazione del Progetto "Smart Training 2.0", teso a sviluppare una app (anche in versione smart watch) in grado di prendersi carico del percorso correttivo di un paziente con deformità vertebrali proponendo in modo automatico le attività di autocorrezione e il piano di esercizi fisioterapici. L’applicazione ha la forma di un modulo software integrabile con il sistema – base digitale di riferimento finora sviluppato (plug-in) con il compito specifico di incoraggiare la proattività dei pazienti.

Il piano operativo si è articolato nelle seguenti azioni di progetto:

1. Disegno del modello generale delle interazioni tra i dati (applicazione di tecnologie di integrazione verticale e orizzontale);

2. Programmazione software;

3. Implementazione specifica: scoliometro per la misurazione del gibbo;

4. Testing e tuning della soluzione;

5. Codifica delle soluzioni tecnologiche digitali di filiera utilizzate in chiave industria 4.0 (ottimizzazione della gestione della supply chain e della gestione delle relazioni con i diversi attori), al fine di sviluppare il ruolo consulenziale nei confronti dei soggetti concorrenti sul tema.

Al termine delle attività di progetto sono stati conseguiti i seguenti obiettivi:

1. Digitalizzare e automatizzare il processo di generazione dei dati relativi alla terapia, con miglioramento generale della prognosi;

2. Fornire al paziente e ai parenti uno strumento di monitoraggio quotidiano della terapia e dei risultati, nonché di eventuali deviazioni rispetto alla prescrizione medica grazie agli alert generati dalla app, con conseguente miglioramento dei risultati clinici;

3. Aumentare il grado di autonomia del paziente nella gestione della terapia medica.

Il presente progetto ha conseguito il risultato, che veniva prefigurato in sede di presentazione dell’istanza di progetto, di condurre la soluzione tecnologica implementata, a partire dal TRL di partenza di grado 4 (validazione in laboratorio), fino al completamento del livello TRL 6 (dimostrazione nell’ambiente rilevante), con l’obiettivo di avviare il livello 7 (dimostrazione nell’ambiente operativo) entro 6 mesi dal termine (Luglio 2021) delle attività di progetto.

Prendendo in considerazione i “Programmi di Lavoro 2021 – 2027 - La Strategia di Specializzazione Intelligente per la Ricerca e l’Innovazione di Regione Lombardia - S3 - Smart Specialisation Strategy”, il progetto “Smart Training 2.0”, fornisce un contributo all’antica tradizione di impegno nell’assistenza alle persone fragili che Regione Lombardia ha sempre cercato di coniugare con gli sviluppi scientifici e sociali, segnatamente nel settore dell’industria dei dispositivi medici, intercettando dunque la sfida rappresentata dalla Area di Specializzazione “Industria della Salute". In particolare il presente progetto è riconducibile alla Macrotematica “IS4 Disabilità e riabilitazione” e segnatamente al Tema di sviluppo “IS4.4 Sviluppo di nuove metodiche strumentali e/o di valutazione di procedure riabilitative”. L’impatto sul territorio lombardo del presente progetto è dunque ravvisabile, in particolare, sull’ecosistema “Salute e life sciences”.

Il progetto "Smart Training 2.0" è stato ammesso a contributo da Regione Lombardia a valere sul Bando INNODRIVER ‐S3 ‐ Edizione 2019 ‐ Misura A.