Eventi a Vigevano:

Dal 21-03-2024 al 21-04-2024
IMMAGINARE IL MUSEO
Dal 06-04-2024 al 18-05-2024
FREEDOM – Cambio Spazio
Dal 10-04-2024 al 21-04-2024
COM'ERI VESTITA?
Dal 16-04-2024 al 07-05-2024
LABORATORIO DI AUTORITRATTO FOTOGRAFICO con Irene Interlandi
Dal 19-04-2024 al 19-04-2024
LE ORIGINI DEL CAMBIAMENTO

Vedi tutti

Grazie a

Cerca nel sito

Cerca telefono

cognome o nome azienda

Videonews


26/03/2024 14:54
Moreschi e Fiscatech, due grandi aziende di Vigevano che lasciano la città.
La proprietà della Moreschi, azienda calzaturiera eccellenza del Made in Italy, ha comunicato di voler cessare la produzione nella città Ducale avviando così la procedura di licenziamento per 59 persone.
Non solo, da poco è stato promosso un ampio rebranding del marchio che da Moreschi Vigevano si è trasformato in Moreschi Milano.
Lavoratori e sindacati non ci stanno e dal 27 febbraio presidiano l’azienda per un’ora al giorno. Hanno anche deciso di coinvolgere le istituzioni organizzando un consiglio comunale aperto e chiedendo aiuto alla Prefettura.
La seconda convocazione a Pavia è stata lunedì, ma per il momento è stato chiesto di mantenere la massima riservatezza. La decisione del Prefetto verrà resa pubblica a seguito di un prossimo incontro, dove presenzierà solo la dirigenza dell’azienda. Le organizzazioni sindacali hanno però fatto sapere che si continuerà con il presidio quotidiano e che ne sarà previsto uno proprio a Milano, davanti al negozio.
A qualche centinaia di metri da questa realtà si trova la Fiscatech, azienda che si occupa di gomma plastificata per le agende di lusso. La proprietà la scorsa settimana ha avviato la procedura di trasferimento per i suoi dipendenti presso l’altra sede dell’azienda che si trova a Cormons, in Friuli Venezia Giulia.
Subito dopo la comunicazione era stata organizzato un tavolo in Assolombarda, a Pavia. Qui i sindacati avevano chiesto spiegazioni e avevano espresso i loro dubbi sulla decisione.
Dubbi che sono stati confermati venerdì scorso dai dipendenti, a seguito di un’assemblea a porte chiuse con le organizzazioni sindacali.
Mercoledì la proprietà incontrerà nuovamente i sindacati in Assolombarda e dovrà rispondere alle domande poste la scorsa settimana.
Mentre i dipendenti di entrambe le aziende lottano tutti i giorni, i cittadini soffrono e si domandano cosa ne sarà di Vigevano se chiuderanno altre aziende simbolo della città.