Eventi a Vigevano:

Dal 05-02-2022 al 05-02-2022
EDUCATORI E MAESTRI A VIGEVANO
Dal 26-02-2022 al 26-02-2022
EDUCATORI E MAESTRI A VIGEVANO
Dal 29-01-2022 al 29-01-2022
LE DONNE DI RAVENSBRÜCK
Dal 11-02-2022 al 14-02-2022
VIGEVANO IN LOVE 2022

Vedi tutti

Grazie a

Cerca nel sito

Cerca telefono

cognome o nome azienda

Videonews


03/12/2021 15:43
Dopo il via libera dell’Aifa, l’agenzia italiana del farmaco, alla vaccinazione anti covid per i bambini dai 5 agli 11 anni, Regione Lombardia è al lavoro per preparare la campagna vaccinale per i più piccoli, con le prime vaccinazioni che potrebbero partire già dal prossimo 16 dicembre.
nella giornata di giovedì, infatti, è arrivata la comunicazione del generale Figliuolo, che le dosi pediatriche di Pfizer inizieranno ad arrivare mercoledì 15 dicembre per partire così dunque, già il giorno dopo, con le somministrazioni alla fascia 5-11, che in Lombardia sono circa 650 mila bambini, ai quali verrò somministrata una dose ridotta, che è pari ad un terzo di quella per un adulto.

A commentare la notizia la vicepresidente e assessore al Welfare Letizia Moratti, che ha detto che in attesa di una circolare ministeriale con le linee guida, la regione si sta attrezzando alle somministrazioni dei più piccoli e l’idea è quella di pensare ad orari soprattutto pomeridiani, e durante il sabato e la domenica, per dare la possibilità ai bambini di essere accompagnati dai genitori e di non interferire sull’orario scolastico, con l’obiettivo di garantire ai più piccoli sino a 40.000 inoculazioni al giorno, nella massima sicurezza.

Gli hub dedicati ai più piccoli saranno presenti uno in ogni ats, e occuperanno parte dei centri già esistenti, a Milano, dovrebbe toccare all’hub in Fiera, dove sarà realizzata una linea a misura di bambino in stile luna park, così che, come ha detto il coordinatore della campagna vaccinale, Guido Bertolaso, i bambini possano anche divertirsi quando riceveranno la vaccinazione.

I bambini dovranno essere accompagnati da almeno uno dei genitori, e nel caso in cui mamma o papà non avessero ancora fatto la terza dose, si potrà richiedere una vaccinazione familiare, prenotando un apposito appuntamento sul sito di Poste.

Inoltre, dalla Regione sono consapevoli che un ruolo chiave, per la vaccinazione dei più piccoli, lo giocherà l’informazione indirizzata alle famiglie, l’idea al momento è quella di organizzare una diretta simile a quella di lunedì scorso, con pediatri ed esperti, per rispondere a tutti i dubbi dei genitori ed incentivarli così alla vaccinazione dei propri bambini.