Eventi a Vigevano:

Dal 05-02-2022 al 05-02-2022
EDUCATORI E MAESTRI A VIGEVANO
Dal 26-02-2022 al 26-02-2022
EDUCATORI E MAESTRI A VIGEVANO
Dal 29-01-2022 al 29-01-2022
LE DONNE DI RAVENSBRÜCK
Dal 11-02-2022 al 14-02-2022
VIGEVANO IN LOVE 2022

Vedi tutti

Grazie a

Cerca nel sito

Cerca telefono

cognome o nome azienda

Videonews


02/12/2021 13:43
Divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa. La Polizia locale di Buccinasco ha dato esecuzione all’ordinanza disposta dal giudice per le indagini preliminari di Milano nei confronti di un cinquantenne residente a Corsico, indagato per atti persecutori verso una donna residente nel Sud Milano.

Dopo il primo sequestro dell'arsenale, l'uomo, 50enne di Corsico, si era procurato altre armi. Ancora una volta lame, macheti, coltelli di ogni forma e misura. Non gli era bastato l'esito della prima perquisizione degli uomini del comandante Gianluca Sivieri. Subito dopo il maxi sequestro, si è procurato altre armi.

La misura è stata adottata dopo un’approfondita attività investigativa svolta dalla Polizia locale a seguito della querela presentata dalla persona offesa. Dopo aver sporto diverse denunce alle forze dell’ordine, nelle scorse settimane infatti la donna ha deciso di rivolgersi alla Polizia locale di Buccinasco che ha immediatamente avviato le indagini che in breve tempo hanno permesso di individuare lo stalker.

Nel frattempo, la vittima, Barbara Massa, infermiera e attrice di Buccinasco, ha deciso di rivolgersi alle altre vittime di molestie per incoraggiarle a “denunciare, subito, sempre. E se non si trovano persone abbastanza sensibili, di non arrendersi. Io mi sono rivolta prima al sindaco Rino Pruiti, dopo aver sporto due denunce, quindi alla polizia locale. Ho trovato persone disponibili, che si sono letteralmente prese cura di me. Non mi hanno fatto sentire sola, anzi”.


“L’ordinanza del GIP di Milano – dichiara il sindaco Rino Pruiti – dimostra quanto sia importante la collaborazione tra le istituzioni per agire con efficacia e in tempi brevi: la vittima dello stalker si è rivolta al sindaco e alla Polizia locale che ha condotto immediatamente le indagini in modo esemplare identificando lo stalker, rintracciandolo e perquisendo anche la sua abitazione. Oggi sono particolarmente orgoglioso dei nostri agenti che mai si sottraggono al proprio dovere e all’attenzione per i più fragili: la Polizia locale ancora una volta ha dimostrato di essere un’eccellenza del nostro territorio perché composta da agenti determinati che amano il proprio lavoro e credono nel valore della giustizia”.